Pubblicato il

Arduino: pronti per l’upgrade?

ArdUpgrade

 

Ti piace la programmare facile? Hai già lavorato con Arduino ma vorresti servirtene per dar forma a progetti complessi? Hai un’idea che ti frulla in testa e vorresti prototiparla con le tue forze, o semplicemente vuoi imparare nuove applicazioni per prepararti ad affrontare future sfide?

I martedì di marzo, Makers Modena Fab Lab organizza un corso di ARDUINO, per approfondire le possibilità offerte dalla la più famosa piattaforma di prototipazione elettronica Made in Italy del mondo: il corso prevede l’approfondimento di tematiche di livello intermedio e richiede la pregressa conoscenza del livello base.

Qui maggiori info sul programma e la possibilità di acquistare il biglietto (i primi in early bird!).

Se vuoi assicurarti che le tue conoscenze siano sufficienti ad affrontare il percorso didattico qui trovi il programma del corso base.

Pubblicato il

Diventare Maker Febbraio

DM_dicembre

 

Chi frequenta il Fab Lab sicuramente se ne sarà accorto: il laboratorio è sotto certi aspetti un parco giochi per adulti… E allora perché non imparare giocando?

Il tema delle abilitazioni all’utilizzo dei macchinari in programma per il mese di febbraio riguarderà il gioco: potrete imparare ad usare in autonomia le nostre macchine e, inoltre, avrete l’opportunità di seguire lo sviluppo di un progetto i cui file d’origine resteranno a disposizione degli utenti… per la gioia di grandi e piccini!

Infine, ogni abilitazione vi fornirà un pacchetto di crediti omaggio di cui usufruire per l’affitto dei macchinari: così tornate presto, imparate meglio e sperimentate di più!

Questo il programma del mese:

Gli appuntamenti sono aperti a tutti i tesserati fab lab, anche privi di esperienza, e possono essere acquistati singolarmente collegandosi alla pagina del programma.

Se sei interessato a partecipare all’intero ciclo invece, qui trovi il pacchetto completo scontato del 10%.

Pubblicato il

Festività natalizie

In occasione delle festività natalizie Makers Modena Fab Lab sarà chiuso al pubblico durante la settimana del 02/08 gennaio. Durante il periodo precedente – ad esclusione delle giornate di festività – il laboratorio garantirà i consueti orari.

Ci rivediamo per inaugurare insieme il 2017 con tante nuove attività, una serie di abilitazioni dedicate alla cucina digitale e gli instancabili appuntamenti delle nostre community.

Per qualsiasi necessità contattateci qui!

AUGURIAMO A TUTTI UN BUON NATALE E UN FELICE 2017!

Pubblicato il

Diventare Maker Gennaio: abilitazioni/workshop di CUCINA DIGITALE

dm_gennaio

 

In cucina – si sa – ciascuno ha i propri gusti. Per questo abbiamo deciso di dedicare le abilitazioni del mese di gennaio alla fabbricazione di utensili digitali inediti e alla personalizzazione di elementi standardizzati di uso comune in ambito culinario.

In questo modo otterrete due risultati: in primo luogo avrete l’opportunità di seguire l’intero sviluppo di un progetto, imparando passo passo le operazioni da compiere per dare forma alle vostre future creazioni; inoltre, i file di lavorazione utilizzati durante le lezioni – appositamente ideati dai nostri operatori – resteranno a vostra disposizione per essere replicati in qualsiasi momento: potrete stupire i vostri ospiti o fabbricare regali personalizzati per i vostri amici col pallino della cucina, o ancora offrire un servizio on demand ai vostri clienti.

Questo il programma del mese:

Gli appuntamenti sono aperti a tutti i tesserati fab lab, anche privi di esperienza, e possono essere acquistati singolarmente collegandosi alla pagina del programma.

Se sei interessato a partecipare all’intero ciclo invece qui trovi il pacchetto scontati del 10%.

Pubblicato il

Diventare Maker Dicembre: Do Xmas Yourself

DM_dicembre

 

Il Natale si avvicina e lo staff del Fab Lab si trasforma per l’occasione nell’unità di soccorso “Piccoli aiutanti di Babbo Natale” o – per meglio dire – nei tuoi aiutanti contro lo stress da regali!

Durante il mese di dicembre tutte le attività di abilitazione all’uso dei macchinari saranno dedicati all’elaborazione di gadget natalizi che potrete tornare a replicare per i vostri regali (utilizzando i crediti in omaggio con l’acquisto delle abilitazioni), perché si sa che i doni fatti da sé sono molto più preziosi di qualunque merce acquistata.

In questo modo otterrete due risultati: in primo luogo avrete l’opportunità di seguire l’intero sviluppo di un progetto, imparando passo passo le operazioni da compiere per dare forma alle vostre future creazioni; inoltre, i file di lavorazione utilizzati durante le lezioni – appositamente ideati dai nostri operatori – resteranno a vostra disposizione per essere replicati in qualsiasi momento.

Questo il programma del mese:

Gli appuntamenti sono aperti a tutti i tesserati fab lab, anche privi di esperienza, e possono essere acquistati singolarmente collegandosi alla pagina del programma.

Se sei interessato a partecipare all’intero ciclo invece qui trovi il pacchetto scontati del 10%.

Pubblicato il

L’orto stampato al Fab Lab: dalla Maker Faire direttamente alle nostre cucine

In fondo al Padiglione 6 della recente Rome Maker Faire crescono piante aromatiche. A coltivarle è AROMATIC, una piattaforma verticale domestica che abbiamo visto crescere qui al Makers Modena Fab Lab (possiamo proprio dirlo: dai bit agli atomi) e che oggi vorremmo raccontarvi.

01aromatic

AROMATIC è ancora in uno stato embrionale – sostengono gli ideatori – tuttavia il successo riscosso in occasione dell’evento romano testimonia i notevoli punti di forza che caratterizzano questo prototipo, differenziandolo dai numerosi concorrenti.

In particolare, AROMATIC si presenta come un organismo complesso alimentato da un cuore elettronico (una scheda Raspberry) connesso via Wi-Fi e relazionato ad una applicazione per il comando a distanza delle sue funzionalità. Su uno scheletro a sviluppo verticale di alluminio composito sono impiantate una serie di vasche di diversa natura realizzate in stampa 3D presso il nostro laboratorio: era infatti necessario rivolgersi ad una tecnologia in grado di stampare pezzi di notevoli dimensioni in blocco unico, come la nostra stampante Wasp 7040.

aromatic2

Il progetto è nato da una challenge lanciata nell’ambito della Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Dietro la sua ideazione c’è Michael Fili, un maker a tutto tondo, che insieme ad un team dalle plurime competenze ha deciso di intraprendere questa intrigante campagna per modificare il nostro modo di vivere ed utilizzare l’ambiente domestico, applicando la tecnologia allo sviluppo di soluzioni alternative per la preparazione del cibo. Per saperne di più potete visitare il sito aromaticplatform.com

 

Pubblicato il

Diventare Maker Novembre

DM_novembre

Nuovo mese e nuovo tema per gli appuntamenti dedicati all’abilitazione all’uso delle macchine.

La nuova formula tematica ci permette di imparare lavorazioni specifiche per poi declinarle secondo la propria fantasia: le abilitazioni restano generiche ma – contestualmente – imparerete una specifica applicazione delle regole di utilizzo della macchina in esame.

Il tema di novembre è la serigrafia digitale: negli scorsi mesi abbiamo ricevuto molte manifestazioni di interesse e così, da maker quali siamo!, abbiamo pensato di utilizzare l’occasione offerta dai workshop abilitanti per autoprodurre un kit serigrafico che resterà a disposizione di tutti gli utenti del laboratorio.

Al termine del ciclo potrete venire ad utilizzare il plotter da taglio per impressionare il telaio con grafiche sempre diverse e realizzare le vostre stampe su carta o tessuto.

Questo il programma del mese:

  • 07/11 3D Print + Laboratorio di giunti stampati
  • 09/11 Laser Cutter + Laboratorio di sagome per serigrafia tessile
  • 14/11 CNC industriale + Laboratorio costruzione banco manuale
  • 16/11 Plotter da taglio + Laboratorio di impressione digitale del telaio
  • 21/11 CNC di precisione + Laboratorio costruzione spatola per pellicole

Gli appuntamenti sono aperti a tutti i tesserati fab lab, anche privi di esperienza, e possono essere acquistati singolarmente collegandosi alla pagina del programma.

Se sei interessato a partecipare all’intero ciclo invece qui trovi il pacchetto scontati del 10%.

Pubblicato il

Torna Arduino Base, e non solo…

corso

 

Il martedì sera all’8 novembre e fino al 6 dicembre torna il corso per principianti che vi consentirà di imparare come si programma la più famosa piattaforma di prototipazione elettronica Made in Italy del mondo.

Il corso non prevede il possesso di conoscenze pregresse, ma di tanta curiosità e voglia di mettersi in gioco.

Durante le prime quattro lezioni i partecipanti si cimenteranno in una serie di esercizi di programmazione di facile compilazione ma dalle infinite possibilità applicative: prenderete confidenza con segnali analogici e digitali, pulsanti, led, potenziometri e fotoresistenze combinandoli e facendoli liberamente interagire tra loro.

Ma tutto questo non è abbastanza!… Il panorama dell’elettronica open source è infatti molto variegato e offre soluzioni diverse a diverse esigenze: per questo durante il corso si prenderanno in considerazione anche piattaforme elettroniche alternative, analizzandone le peculiarità specifiche. Non ne diventerete esperti, ma al momento del bisogno saprete cosa fa al caso vostro e come relazionarvi con gli esperti parlando la loro stessa lingua.

Qui potete consultare il programma del corso e acquistare il biglietto. Presto che i posti sono numerati e i primi biglietti sono in promozione early bird!

Pubblicato il

CAPTIVE BOARD 100% Made in Makers Modena Fab Lab

Siamo orgogliosi di presentarvi CAPTIVE BOARD: il progetto di Malibe 100% Made in Makers Modena Fab Lab.

1

Captive Board, recentemente selezionata tra i progetti promossi da SOURCE SELF-MADE DESIGN, è una longboard che coniuga funzionalità e versatilità: uno strumento per spostarsi in città con mezzi non convenzionali e desk portatile per postazioni di lavoro improvvisate. Le due funzioni sono accorpate in un unico volume – riducendone al minimo l’ingombro – e il tutto può essere comodamente trasportato all’interno dello zaino correlato.

Dietro questo progetto c’è Malibe Studio: una collaborazione nata tra i banchi dell’Accademia di belle Arti di Bologna tra le designer Anita Sofia Manganelli e Beatrice Barbieri, che così descrivono il loro lavoro: “Il progetto nasce da una ricerca personale che va dalla curiosità di creare e sperimentare nuovi prodotti, anche “atipici”, alla tradizione, mantenedo un approccio all’artigianato in chiave digitale”.

9

Dopo una ricerca sui materiali, per poter contenere i costi di produzione in vista di una facile replicabilità del progetto, Anita e Beatrice hanno trovato presso Makers Modena Fab Lab la possibilità di confrontarsi con altri utenti e di usufruire dei macchinari necessari alla realizzazione del progetto.

Il corpo della tavola è stato realizzato impiegando la fresa CNC industriale, mentre la laser cutter è stata utile per ottenere piccole incisioni sulla custodia e le pirografie applicate sulla superficie; la vinyl cutter ha consentito il taglio delle pellicole adesive impiegate per personalizzare i singoli esemplari e – infine – piccole componenti funzionali hanno preso forma nella pancia della stampante 3D.

Tutte le forze del lab si sono unite insomma, capitanate da inventiva e tanta voglia di fare, per dar vita a un progetto inedito e degno di nota. Brave makeresse!

5

Pubblicato il

Il team di Makers Modena vincitore a MEme Learning Exposed 2016

Siamo orgogliosi di condividere con la nostra community la notizia della vincita della challenge per maker di MEme Learning Exposed ad opera del team di Makers Modena Fab Lab!

memexposed-2016

Sabato 17 settembre la nostra delegazione ha avuto l’opportunità di prendere parte a questa bella iniziativa ferrarese, che intende “sviluppare un nuovo modello di approccio alla risoluzione dei problemi”. In particolare, ci siamo trovati ad affrontare la sfida lanciata dalla Torrefazione Krifi, la quale era alla ricerca di un sistema che facilitasse il controllo dell’umidità ambientale e la conseguente regolazione della macinatura del caffè da proporre ai propri clienti.

Dopo una giornata trascorsa ai tavoli di lavoro, attorniati da degni avversari  in un clima di piacevole collaborazione, la squadra di Makers Modena Fab Lab (composta da Elena Ascari, Davide Gariselli e Marco Mantoanelli, e coordinata a distanza da Andrea Cattabriga) si è aggiudicata la vincita della challenge grazie ad una proposta tecnologica particolarmente attenta al design dell’esperienza, che integra l’utilizzo di sensori con il ricorso ad una app che ne semplifica la gestione.

memexposed2016_montate

Questo il comunicato di premiazione da parte della giuria (composta da  Luca Lanzoni architetto MEme, Maurizio Bonizzi architetto MEme, Matteo Fabbri Presidente Giovani Imprenditori CNA Ferrara, Mauro Baroni AD Torrefazione Krifi, Barbara Busi Consorzio Aster Emilia Romagna, Mirco Dondi Vicepresidente Coop Alleanza 3.0, Francesco Salizzoni Coordinator at Working Capital Accelerator Bologna, Roberto Piana Consiglio di Amministrazione CPR Sistem):

“La Torrefazione Krifi spa di Ferrara nella persona del suo AD Mauro Baroni ha deciso di assegnare il primo premio al progetto KRI-UP di Modena per avere meglio interpretato le richieste provenienti dal briefing tecnico relativamente al bisogno espresso dalla Azienda in merito alla realizzazione di un sistema per il controllo della qualità della macinazione del caffè. Krifi infatti intendeva investire nella ricerca attraverso sensori o altri dispositivi che fossero in grado di segnalare o correggere il grado di macinatura e dosatura della polvere in funzione del tasso igrometrico ambientale rilevato da appositi dispositivi ad alta precisione da “inventare”. Tutto questo è stato ritrovato nell’idea progetto presentata dal gruppo Makers Modena (composto da Elena Ascari, Andrea Cattabriga, Davide Gariselli e Marco Mantoanelli). Inoltre, la proposta con se, portava il valore aggiunto di suggerimenti legati alla raccolta – controllo dati, fidelizzazione cliente, e una serie di altre applicazioni “social” che mettono in contatto il mondo della produzione del caffè con quello del consumo diretto”.

Questo è solo l’inizio… Ora ci aspetta il lavoro più duro ed appassionante: sviluppare l’idea e fornire una soluzione efficace in grado di avvantaggiare l’impresa locale. Diamoci dentro!